Ad ogni corso o seminario grartuito che tengo sulla difesa personale femminile mi viene fatta sempre la solita domanda: 

Lo spray al peproncino è utile? Serve davvero? E sopratutto è legale?

Dato che è un argomento di grande interesse vediamo di fare un po’ di chiarezza a riguardo

Lo spray al peperoncino è un’ottima soluzione difensiva in quanto:

  • È semplice da usare,
  • È realmente efficace,
  • Può essere adoperato da chiunque,
  • Non c’è bisogno di chissà che addestramento per adoperarlo;
  • È legale sia l’acquisto che il porto (dal 2012) 

Bisogna però adoperare alcune precauzioni ed accortezze dopo averlo acquistato che, per quanto banali e stupide, ti posso assicurare che non vengono praticamente mai tenute in considerazione la prima in assoluto è dove portarlo.

Il 90% delle ragazze con cui parlo mi dice che, una volta acquistato lo spray, lo butta in borsetta.

Ovviamente questo è un’abitudine da evitare assolutamente perché rende quasi del tutto in efficace l’acquisto dello spray.

Parliamoci chiaro: nelle borsette voi donne avete una sorta di universo parallelo! Come puoi pretendere di riuscire a trovare uno spray al peperoncino nel momento del bisogno, quando l’adrenalina è a mille ed il cuore batte all’impazzata?

Lo spray al peperoncino è davvero un’ottima soluzione difensiva, ma se scegli di affidare la tua sicurezza a questo strumento dovrai conoscerlo molto bene e, soprattutto, dovrai sapere esattamente dove lo hai messo in modo che, se malauguratamente ne avrai la necessità, ti sarà facile prenderlo senza perdere troppo tempo e, soprattutto, senza distrarti.

Ottime soluzioni possono essere le tasche dei pantaloni, delle giacche, delle felpe, volendo anche la borsetta, perché no, a patto però che tu lo riponga in una tasca interna o in un qualsiasi punto facile da raggiungere, in maniera tale da non dover perdere troppo tempo nel cercarlo perché, nelle aggressioni in strada, il fattore tempo è assolutamente determinante.

Altro punto chiave oltre il “dove” è come sempre il “quando”, mi spiego meglio. Non basta sapere esattamente dove hai riposto il tuo spray, ma dovrai sapere anche quando estrarlo.

Quando tengo dei corsi o affronto questo argomento con delle ragazze un’altra frase tipo che mi sento dire è: “Giro con lo spray al peperoncino così, se un tizio losco mi si avvicina, lo tiro fuori e lo frego”…ecco “quando un tizio losco mi si avvicina” è già troppo tardi!

La tensione del momento, piuttosto che la paura o il semplice fatto che l’aggressore si avvicini molto rapidamente a te potrebbe rendere l’estrazione dello spray molto più complessa di quello che potresti immaginare; per questo lo spray andrebbe estratto prima che tu ti possa trovare in una situazione di potenziale pericolo.

È importante quindi adoperare correttamente i codici di attenzione e prendere le giuste misure preventive.

Ad esempio se sai di dover attraversare una via poco sicura è bene estrarre lo spray prima di attraversarla cosicché, se ti trovi in pericolo, tu sia già “armata” e non debba perdere tempo ad estrarre lo spray.

Se ti senti in una situazione potenzialmente pericolosa o se noti che stai ricevendo attenzioni non gradite sarebbe meglio preparare subito lo spray al posto che aspettare che la situazioni volga al peggio, mal che vada l’avrai tirato fuori per niente.

Questo tipo di comportamento fa parte di quella che io definisco area preventiva e che è basilare per poterti permettere di uscire da una situazione di pericolo qualora ti si presentasse.

Riassumendo: lo spray al peperoncino è uno strumento di autodifesa eccezinoale, a patto che tu sappia dove l’hai riposto e sia in grado di estrarlo rapidamente, magari pirma che la situazione si complichi in modo eccessivo.

Spray-al-peperoncino

Articoli Correlati

Spray al peperoncino: il primo errore da evitare

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.