Giuliano è un ragazzone che a causa di un po’ di sgarri di troppo e di un ipotiroidismo che gli ha letteralmente segato le gambe si è trovato in poco tempo ad avere 20 kg in più da portarsi dietro.

Al contrario di molti non si è demoralizzato e soprattutto non ha usato la facile scusa del problema alla tiroide per giustificare il suo eccesso di peso o la difficoltà che avrebbe potuto incontrare nel dimagrimento ma si è rimboccato le maniche ed ha lavorato sodo!

E questa è la storia di come, in 4 mesi, è passato da 96kg a 85kg

“Ciao!

Mi chiamo Giuliano e sono un ragazzone di 30 anni, entrato a fare parte della famiglia del Dojo Shin Sui sei anni fa, anche se per due anni sono stato latitante.

Ti scrivo per raccontarti la mia più recente esperienza in questa bellissima associazione sportiva, sperando di essere di stimolo e dimostrando che con la costanza i risultati si possono ottenere.

Come ho appena scritto, dopo alcuni anni di attività sportiva al Dojo decisi di iniziare l'arduo percorso dello studente lavoratore, per cui non trovai proprio più tempo per allenarmi.

L'anno scorso però, dopo aver concluso il mio percorso di studi e aver messo su la bellezza di 20 kg (anche se successivamente ho scoperto che l'aumento improvviso di peso era dovuto ad una forma avanzata di ipotiroidismo), ho deciso di rimboccarmi le maniche per rimettermi in forma.

Veniamo però al dunque: a Dicembre pesavo 96 kg e mi sono iscritto al corso di fitness funzionale. Dopo una partenza a rilento, ho ingranato con gli allenamenti e a metà febbraio ero già sceso sotto i 90 (i primi kg sono più facili da perdere, lo so, ma tirano su il morale!); ora ho appena raggiunto il mio piccolo secondo traguardo e ho toccato gli 85 kg.

"Grazie tante" dirai tu, "per perdere 11 kg nel giro di 4 mesi ti sarai ammazzato con gli allenamenti!". Beh, se ti dicessi che non è così? Ti svelo il mio “segreto” e vi voglio dare qualche pratico consiglio.

Per prima cosa devi essere costante.

Io mi alleno tre volte alla settimana per un'ora frequentando il corso di funzionale, aggiungendo quindi una lezione alle classiche due (comunque sufficienti) ma non tutti possono farlo, quindi se puoi in alternativa passeggia, vai in bici e preferisci sempre le scale all'ascensore!

Non salto quasi mai una lezione.

Il mio secondo consiglio è di tenere sempre sotto controllo la vostra frequenza cardiaca; in tuo aiuto al Dojo viene fornito un comodo cardiofrequenzimetro che puoi controllare su un maxi schermo ed Eugenio ti spiegherà che per lavorare correttamente bisogna tenersi il più possibile in una certa fascia cardiaca.

Quindi trova il giusto equilibrio tra peso e ripetizioni e cerca di stare il più possibile in questa fascia; facendo così io riesco a bruciare più o meno 500-700 calorie a lezione e in ogni caso ascolta Eugenio, i risultati arriveranno.

Terzo consiglio: l'alimentazione!

Volendo tornare al mio peso precedente, io seguo una dieta datami da una dietologa (se volete fare sul serio rivolgetevi sempre ad uno specialista) ma non a tutti serve una dieta drastica, spesso è sufficiente seguire qualche semplice strategia alimentare.

Capisci bene però che se brucio 500 calorie quando mi alleno e a tavola ne assumo il doppio, il lavoro che faccio non serve a niente.

Ultimo consiglio: datti piccoli obbiettivi. 

Se ti focalizzi solo sul peso finale che vuoi raggiungere ti sembrerà sempre troppo lontano.

Io ad esempio vado a step di 5 kg ma potrebbero essere anche tappe da 2 kg per chi volesse perdere solo poco peso.

Spero di essere stato di aiuto e di incoraggiamento a chi come me vuole rimettersi in forma!

Tieni duro i primissimi giorni, vedrai che con la costanza e l'impegno i risultati arriveranno e che il tuo corpo ti ringrazierà facendoti sentire tonico e pieno di energia.

Ti saluto e Ti auguro buon allenamento!”

Giuliano è stato un vero bomber!

Si è impegnato, senza esagerare, ma con serietà e costanza e tieni conto che i primi 5 kg li ha persi senza seguire una dieta e senza sapere ancora del problema alla tiroide.

Questa è la dimostrazione che non serve seguire regimi alimentari nazisti (che spesso fanno più danno che guadagno) o che non sia necessario allenarsi tutti i giorni in modo estremo (anche questo spesso più deleterio che altro). Il mix corretto è dato da:

  1. Costanza;
  2. Giusta intensità;
  3. Intelligenza alimentare;
  4. Corretto approccio mentale

Se vuoi avere più informazioni sulle metodologie per il dimagrimento e su cosa funziona davvero e cosa invece ti fa solo perdere dei gran soldi e tempo allora scarica il nostro manuale gratuito “I Segreti Del Dimagrimento”

Ecco il primo libro che ti spiega in modo semplice come si dimagrisce, perché, e come ottenere realmente risultati, senza farti buttare via soldi e tempo

Articoli Correlati

Ecco come passare da 96 kg a 85 kg in 4 mesi, nonostante seri problemi alla Tiroide

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.