Sarà successo anche a te di porti un obbiettivo da raggiungere entro una certa data.

Sia che il tuo obbiettivo fosse qualcosa di straordinario (come raggiungere un certo risultato sul lavoro o nella vita personale) o qualcosa di più modesto come finire di leggere un libro entro un certo giorno avrai bene in mente cosa succede piuttosto frequentemente, soprattutto se devi affidarti solo ed esclusivamente alle tue forze.

Parti pieno di buoni propositi, carico di energie e di entusiasmo, deciso ad arrivare in fondo al tuo percorso, ma strada facendo arrivano gli intoppi. Inizia a mancare la voglia, la motivazione e spesso arrivano anche le distrazioni, a queste poi si aggiungo le scuse e…beh si sa come finisce.

Oggi però voglio raccontarti una storia diversa, la storia di un ragazzone che pesava circa 100 kg, Enrico, che di professione fa il grafico e che invece, con tanta forza di volontà e determinazione ha raggiunto il suo risultato senza neanche sottostare ad un dieta.

Enrico è un ragazzone alto, buono, possente, in somma uno di quelli che non sarà mai un mingherlino, uno smilzo. Uno di quelli che le aveva provate tutte per perdere peso, per scendere sotto la barriera dei 100 kg e non ce l’aveva mai fatta. Così si era accontentato fino a quando…beh fino a quando come in ogni storia che si rispetti arriva l’amore!

Ebbene sì, Enrico decide di sposarsi con Raffaella (la loro storia è dolce, al giorno d’oggi non sembra nemmeno più possibile, pare uscita dalla penna di uno scrittore più che essere figlia del bizzarro mondo in cui viviamo oggi) e, come tutti, al suo matrimonio vuole essere un figurino. Lo vuole per lei, ovviamente, ma lo vuole essere soprattutto per se stesso.

La piccola grande impresa di Enrico

No, no, adesso non ti aspettare una di quelle storie da reality TV di gente che una manciata di giorni perde decine di kg seguendo diete estreme ed allenandosi 8 ore al giorno!

Questa è la storia di un ragazzo normale che ha i suoi hobby, i suoi interessi, il suo lavoro e anche volendo non avrebbe avuto il tempo materiale di seguire un programma del genere; è la storia di una persona normale, come te, con i suoi impegni, i suoi pregi e le sue debolezze, ma con tanta determinazione.

Enrico è un ragazzone alto. È 1.90, è grande, proprio grande, quando si mette vicino a me mi fa ombra, quindi ci sta che abbia un peso importante, possiamo dire che era sovrappeso, ma il muro dei 100 kg proprio non lo sopporta e lo manda ai matti non riuscire a superarlo. Purtroppo è una storia sentita tante volte questa perché spesso non sono le grandi perdite di grasso quelle difficili, ma quelle piccole o normali, sono 5, i 10 kg che in genere oppongono fiera resistenza.

Allora Enrico cosa fa? Viene in palestra e inizia a seguire SmartSlim, il corso per il dimagrimento.

A dire il vero veniva già da noi a fare arti marziali, ma l’anno del matrimonio non si risparmia e aggiunge altri 2 allenamenti settimanali specifici per il dimagrimento.

Enrico si spreme ad ogni allenamento, dà il massimo, però sa bene come stanno le cose: può ammazzarsi in palestra ma tutto sarà vano se non impara anche a gestire il lato oscuro: il frigo e la dispensa!

No, no non si mette a dieta ferrea, inizia semplicemente ad usare un po’ di buon senso, quello che basta alla maggior parte delle persone e che magari basterebbe anche a te.

Non si mette quindi nelle mani di una nutrizionista nazista, ma inizia a mangiare con intelligenza, togliendo semplicemente quelle cose che tutti sanno che non fanno bene e cercando di seguire un’alimentazione più equilibrata e, soprattutto, limitando spuntini e fuori pasto, oltre che le schifezze varie.

Risultato? Un giorno, dopo qualche mese, mi arriva un messaggio su whatsapp. C’è la foto della bialncia che segna 97,7 (riusciremo ad arrivare a 97 tondi) e il messaggio:

“I risultati raggiunti con impegno sono i più sofferti, ma quelli che alla fine ti danno maggiore soddisfazione.”

Era partito da 102 kg.

Un po’ di tempo dopo, chiedendogli di parlare della sua esperienza, dirà:

“In questi 8 mesi di percorso insieme ho raggiunto i risultati che mi ero prefissato, cioè perdere peso in modo sano, senza dover psicologicamente sottostare a qualche odiosissima dieta. Ho sicuramente controllato di più la mia alimentazione, ma senza mai limitarmi.[…] Non avevo mai frequentato corsi di questo tipo, ma solo palestre con macchinari e persone chiuse nel loro mondo per raggiungere chissà quali risultati e la cosa, personalmente, non mi è mai piaciuta, tanto da interrompere in qualche caso il percorso cominciato.”

Il segreto del suo successo

Vuoi sapere perché Enrico ce l’ha fatta?  È stato in grado di mischiare le 3 carte vincenti per il dimagrimento:

  1. Alimentazione sana.
  2. Un programma di allenamento specifico. 
  3. Determinazione e desiderio di farcela.

Ecco come:

Sotto il punto di vista dell’alimentazione come hai visto Enrico non si è ingabbiato in una dieta ferrea. È stato sufficiente correggere un pochino il tiro, niente di troppo complesso, nessuna grande rinuncia, solo un po’ di buon senso e l’osservanza di qualche consiglio gli hanno permesso di ottenere un grande risultato, permettendosi anche un certo numero di sfizi! Niente che non potresti fare anche tu!

utilizzo del cardio frequenzimentro in allenamento per il dimagrimento
Questo è lo screenshot di una seduta per il dimagrimento. Il cardio frequenzimetro permette di controllare le persone che si allenano e valutare il lavoro che stanno facendo

Da un punto di vista dell’allenamento Enrico ha lavorato su due obbiettivi: lipolisi e dispendio calorico.

Il lavoro lipolitico è un tipo di lavoro che incentiva il consumo dei grassi, per fare questo bisogna lavorare in determinate frequenze cardiache sfruttando percorsi che vengono chiamati “cardio-muscolari”. Per il dispendio calorico invece ha lavorato su esercizi funzionali metabolici. Ogni singolo allenamento era seguito con il cardio-frequenzimetro per essere certi di lavorare alle corrette intensità e di raggiungere i risultati voluti.

Per quanto riguarda la determinazione ed il desiderio di farcela…beh, questa è la vera carta vincente, quella  senza la quale nessuno riesce a raggiungere un risultato importante. Enrico non si è arreso neanche quando abbiamo avuto qualche difficoltà e non ha rinunciato ad allenarsi nemmeno quando era stanco per il lavoro o svogliato, cosa che oggi non tutti sono disposti a fare.

Questo è solo un dei tanti esempi di persone normali, con una vita normale (impegni, hobby, tempo libero limitato) che però è riuscito ad ottenere un grandissimo risultato e tu potresti fare lo stesso, se non addirittura di meglio! 

Per iniziare ti basta semplicemente fare un po’ di chiarezza su cos’è realmente il dimagrimento, come s’innesca e quali strategie funzionino e quali invece no.

Se sei pronto a fare il primo passo allora scarica adesso il mio libro gratuito “I segreti del Dimagrimento” e inizia a fare un primo passo vero il raggiungimento del tuo grande obbiettivo!

 

Ps

Ah, al matrimonio Enrico era un figo da cinema!

Articoli Correlati

Ecco come Enrico ha abbattuto il muro dei 100kg

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.