Come superare la paura del contatto

Powered by RedCircle

Ti va di sentirci?
Ogni giorno pubblico un micro podcast sul mio canale Telegram. Condivido qualche chicca sul karate, ti racconto qualcosa della mia vita da insegnante, rispondo alle domande degli iscritti al canale o semplicemente condivido qualche mio volo pindarico.
Per iscriverti devi semplicemente cliccare sul link qui sotto:

👉 ISCRIVITI AL MIO CANALE TELEGRAM

Non appena vidi Maddalena entrare nell’area di allenamento capii che sarebbe stata una bella sfida.

Sguardo sempre basso, braccia incrociate, sempre rintanata in un angolo lontano dal gruppo.

Non bisognava essere dei gegni nella lettura del linguaggio corporeo per capire che era una ragazza estremamente timida.

Inoltre aveva una paura blu del contatto.

Oggi Maddalena è una studentessa che pratica paracadutismo e fa la volontaria in croce rossa. Bel cambiamento no?

….vediamo come ho fatto!

Intanto ti rassicuro: ci sono solo due persone, all’inizio, che non hanno paura del contatto: chi viene dagli sport da contatto e i matti.

A nessuno piace rischiare di farsi male. A nessuno piace entrate a stretto contatto con uno sconosciuto, magari sudato e che puzza come un cinghiale a causa di un’ora di allenamento.

Ci sono però dei trucchi che un buon istruttore può usare per farti superare questa paura.

Prima di tutto trova un ambiente tranquillo in cui le persone si sentano a proprio agio e non giudicate. Insomma senza gente montata e fanatici para militari.

Un ambiente disteso e rilassato, magari anche un po’ caciarone dove tutti si sentano sereni e si divertano (esatto, la difesa personale può essere anche divertente).

Un ambiente di questo tipo sicuramente ti aiuterà ad uscire dal guscio e a metterti in gioco.

A questo punto bisogna capire perché hai paura del contatto. E la motivazione non è scontata.

Potresti essere imbarazzato dal dover toccare un estraneo. O a disagio perché viene toccato da un estraneo.

Potresti essere infastidito dall’odore, o dal sudore dei suoi compagni.

Potresti aver paura di far male al tuo  compagno.

Oppure potresti aver paura di farti male.

Capire questo è cruciale perché permette all’istruttore di scegliere le metodologie e le strategie migliori per aiutarti ad affrontare e superare questa paura.

Di solito la prima cosa su cui si lavora è l’aspetto tecnico.

Ad esempio, io tendo a proporre come prima cosa degli esercizi basati sul lavoro delle spinte. Non uccidono nessuno e ti fanno abituare a toccare e a essere toccato.

Una volta presa confidenza si passa al lavoro sugli scudi coi focus. Questo ti permette di prendere confidenza nelle tue capacità e possibilità, e di solito ti fa capire che sei in grado di incassare colpi molto forti senza farti male.

Ma la vera arma vincente in queste situazioni è solo una: i giochi.

I giochi sono delle importantissime occasioni di apprendimento perché ti permettono di adoperare varie abilità, di strutturare una strategia e di affinare il tuo spirito di adattamento. 

Quando si gioca l’impegno dei partecipanti è sempre massimo perché lo spirito agonistico viene sempre fuori e, senza nemmeno accorgersene, si lavoro costantemente sotto un lieve ma costante stress.

Inoltre permettono di creare un ambiente disteso e di far sentire tutti parte di un gruppo. 

I giochi di lotta, i giochi di movimenti, i giochi coi bastoni morbidi e quelli coi focus ti permettono di abituarti gradualmente al contatto in modo divertente e di alzare sempre di più l’asticella.

Un istruttore che sa miscelare correttamente giochi specifici e lavori tecnici ad hoc non solo ti permette di superare la paura del contatto, ma di uscire dal tuo guscio e prendere sicurezza in te stesso e nelle tue possibilità.

Proprio com’è successo a Maddalena

Come Maddalena ha superato la paura del contatto

Ps: vuoi provare le metodologie che di cui ti ho parlato? Scrivimi: eugenio@dojoshinsui.com

Puoi ascoltare il podcast anche su:

Eugenio

Dal 2009 Eugenio Credidio contrabbanda karate autentico ad Alessandria e nel web e insegna a riconoscere, prevenire e combattere la violenza. Oltre al sui dojo di Alessandria gestisce il canale YouTube di karate tradizionale più seguito d'Italia. Ha ideato il metodo di autodifesa Urban Budo che è stato riconosciuto dal CONI nel 2019. Nel 2013 ha pubblicato assieme al Maestro Balzarro, "On the road" per la OM edizioni e, nel 2020, "Passeggiando per la Via - Storia, riti e gesti del karate".

Ci sono cose che puoi dire solo agli amici...

Amo scrivere lettere.

La lettera permette di entrare in intimità con l’altra persona, fare confessioni che non avresti mai avuto il coraggio di fare a voce e condividere segreti.

Per questo sto cercando degli amici di penna.

Persone con cui condividere riflessioni, pensieri, schemi, pagine del mio diario di allenamento, esperimenti che ho fatto a lezione. Insomma tutte quelle cose intime che non mi va di buttare tra le fauci del web.

Vuoi essere uno di loro?

Altri articoli che ti potrebbero piacere

L’arma più forte nella difesa personale

L’arma più forte nella difesa personale

Questa è l’ultima puntata del podcast Autodifesa Semplice e ho voluto chiudere con il botto. Oggi ti parlerò in modo disilluso e realistico dell’arma più potente che puoi avere per difenderti e per farlo ti racconterò la storia di Patrizia.

Simulazioni: perché non le facciamo?

Simulazioni: perché non le facciamo?

Gli istruttori di difesa personale criticano spesso l’uso delle simulazioni.  Dicono che sono un’inutile farsa che non sarà mai in grado di riprodurre quello che succede realmente in strada. Quindi è meglio non farle. Ma, parafrasando Cole Porter, la mia domanda...

Nadide subisce un’aggressione

Nadide subisce un’aggressione

Nadide. Circa 25 anni, capelli cioccolato al latte, occhi penetranti e una fisicità felina. Una sera, ad Alessandria, andando a prendere la macchina nel parcheggio, si trova a gestire una brutta situazione. Questa è la storia di come ne è uscita.

L'ABC della difesa personale

 

Può capitare a chiunque di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato. Meglio sapere cosa fare!

 

Scarica le 10 lezioni gratutie di difesa personale e impara le basi della difesa personale

privacy

Ti sei iscritto correttamente al video corso gratuito "Come difenderti se ti trovi in una brutta situazione". Ma per poter accedere al corso dovrai confermare il tuo indirizzo mail. Ti ho appena inviato una mail dal mio indirizzo personale (eugenio@dojoshinsui.com) per spiegarti come fare. Lo so, è una noia, ma serve per proteggerti dallo spam. Ti aspetto al corso, Eugenio p.s. se per caso non trovassi la mia mail controlla nella casella SPAM e nella casella PROMOZIONI