Diario di allenamento per il karate

Per la mia esperienza la differenza tra una rockstar del karate e un karateka normale non sta nell’impegno durante l’allenamento, nell’attenzione che mette quando l’insegnate le o nelle doti naturali.

Sta in quello che fa dopo l’allenamento.

Ci sono due approcci alla pratica del karate.

Il primo è quello che ha la maggior parte dei praticanti: vado al dojo, mi alleno, ci metto tutto l’impegno che posso e poi, uscito dal dojo, lascio il karate lì.

Poi c’è il secondo, quello che hanno le rockstar del karate: vado al dojo, mi allenano, ci metto tutto l’impegno che posso e poi il karate (e la lezione) me li porto a casa.

Chi spicca sugli altri, di solito, non lo fa per doti tecniche irraggiungibili o per un impegno diverso rispetto ai suoi compagni, ma lo fa perché dopo l’allenamento, a mente fredda, ragiona su quello che ha fatto, su ciò che è andato bene e ciò che invece poteva migliorare, su che insegnamento importante è riuscito a portarsi a casa e su cosa deve lavorare per migliorarsi.

Questo gli permette di assorbire di più rispetto ai suoi compagni, di rendere ogni allenamento prezioso e di arrivare all’allenamento successivo con una soglia dell’attenzione più alta perché avrà un obbiettivo e perché sarà alla ricerca di qualche gemma preziosa da portarsi a casa.

Come si fa? Dirai tu.

Con un diario di allenamento.

Tenere traccia dei propri allenamenti è importantissimo perché ti permette di analizzarli, ragionarci sopra e segnarti ciò che non ti devi dimenticare.

Molti però lo trovano difficile perché non sanno cosa scrivere. Qui ti vengo in aiuto io.

Sono andato a prendere il mio vecchio diario e ho estrapolato lo schema che, inconsciamente, ho usato per segnarmi gli appunti degli allenamenti nei mie anni da allievo.

Da lì ho creato un template per te. Lo trovi qui sotto, puoi scaricarlo, è gratis.

Basta che ci clicchi sopra e la magia è fatta.

Fanne buon uso e spacca tutto.

Ti va di sentirci?
Ogni giorno pubblico un micro podcast sul mio canale Telegram. Condivido qualche chicca sul karate, ti racconto qualcosa della mia vita da insegnante, rispondo alle domande degli iscritti al canale o semplicemente condivido qualche mio volo pindarico.
Per iscriverti devi semplicemente cliccare sul link qui sotto:

👉 ISCRIVITI AL MIO CANALE TELEGRAM

Puoi ascoltare il podcast anche su:

Eugenio

Dal 2009 Eugenio Credidio contrabbanda karate autentico ad Alessandria e nel web e insegna a riconoscere, prevenire e combattere la violenza. Oltre al sui dojo di Alessandria gestisce il canale YouTube di karate tradizionale più seguito d'Italia. Ha ideato il metodo di autodifesa Urban Budo che è stato riconosciuto dal CONI nel 2019. Nel 2013 ha pubblicato assieme al Maestro Balzarro, "On the road" per la OM edizioni e, nel 2020, "Passeggiando per la Via - Storia, riti e gesti del karate".

Ci sono cose che puoi dire solo agli amici...

Amo scrivere lettere.

La lettera permette di entrare in intimità con l’altra persona, fare confessioni che non avresti mai avuto il coraggio di fare a voce e condividere segreti.

Per questo sto cercando degli amici di penna.

Persone con cui condividere riflessioni, pensieri, schemi, pagine del mio diario di allenamento, esperimenti che ho fatto a lezione. Insomma tutte quelle cose intime che non mi va di buttare tra le fauci del web.

Vuoi essere uno di loro?

Altri articoli che ti potrebbero piacere

3 bugie da aspiranti karateka

3 bugie da aspiranti karateka

La mia cantina è stata tante cose. È stata la tavernetta in cui organizzavo le mie epiche feste, è stata la sala prove del mio gruppo e, dal 2008 al 2010, è stato il mio dojo. Quando ho fondato il dojo non avevo a disposizione i locali in cui insegno ora e tenevo i...

Karate, bulli e un bambino cicciotello

Karate, bulli e un bambino cicciotello

La prima volta che misi piede in un dojo di karate avevo 7 anni. Ero un bambino bassotto, cicciottello e introverso. Ah, e non dimentichiamoci insicuro. All’epoca avevo qualche difficoltà a leggere, soprattutto a voce alta, e le prese in giro dei miei compagni unite...

L’albero del karate

L’albero del karate

Immagina un albero. Lo hai fatto? Un albero bello, grande rigoglioso, che svetta in un bel prato in una tiepida mattina d’estate. L’albero del karate. L’albero del tuo karate Le tecniche fondamentali sono le radici sue radici. Sono quelle tecniche che ti...

Karate Soul: scopri l'anima del karate

Parti per un viaggio con me.

In questo corso gratuito ti accompagnero in 9 tappe alla scoperta dell'anima autentica del karate.

Compila il modulo per ricevere subito la tua carta d'imbarco.

You have Successfully Subscribed!