Ecco come dare a tuo figlio la possibilità  di affrontare serenamente il futuro...

"Stai per scoprire il percorso educativo che ha permesso a oltre 500 bambini di acquisire sicurezza in se stessi, autostima e
auto-disciplina"

Dal 2009 siamo gli Specialisti del Karate per Bambini ad Alessandria. Prova ora gratuitamente e ottieni uno sconto del 50% sul primo mese di corso!

Richiedi la Prova Gratuita
  • SICUREZZA IN SE STESSO

    Tuo figlio verrà stimolato ad affrontare “sfide” quotidiane che gli faranno sviluppare fiducia in se e nelle sue capacità in un ambiente sereno e familiare.

  • DISCIPLINA E RISPETTO DELLE REGOLE

    Tuo figlio si avvicinerà hai valori delle arti tradizionali, imparando a rispettare le regole e ad essere più responsabile grazie ad un programma a misura di bambino.

  • AUTOCONTROLLO E CONCENTRAZIONE

    Il karate non insegna la violenza, ma la pace, l’autocontrollo e la concentrazione; qualità sempre più rare oggi che accompagneranno tuo figlio durante tutta la sua vita; perché il karate oltre che uno sport è un percorso di crescita personale.

"ATTENZIONE: se pensi che lo sport sia superfluo o inutile nella vita di tuo figlio guarda assolutamente il video prima che sia troppo tardi!"

Scopri cosa vuol dire davvero essere bambino oggi e i 2 grandi pericoli che tuo figlio corre durante la crescita, clicca play e guarda il video!

arrow

Un corso a misura di bambino bastato su 9 anni di esperienza con oltre 500 bambini

Al contrario di altre società o associazioni sportive la nostra società è nata nel 2009 proprio con i bambini.

Nel nostro primo anno di attività abbiamo insegnato karate ad oltre 500 bambini (tutti gli allievi della scuola elementare De Amicis).

Inoltre, in questi 9 anni di attività, abbiamo avuto oltre oltre 135 allievi tra i 6 e gli 11 anni.

Questa grande esperienza (e anche questa grande prova), ci ha spinto a specializzarci, attraverso studi specifici, nell'insegnamento del karate ai bambini così da poter ideare un corso basato sulle esatte necessità dei più piccoli al fine di offrirgli un percorso formativo (e non solo uno sport) che gli permetta di sviluppare tutte le capacità - fisiche e psicologiche - necessarie per crescere e affrontare serenamente le sfide della vita.

La storia di Daniela e della grande vittoria di suo figlio

Il figlio di Daniela, M., uno splendido bambino di 8 anni, è disgrafico: questo significa che oltre ad avere alcuni problemi connessi allo scrivere ne ha altri legati alla motricità. Ha un po’ di difficoltà gestire lo spazio e a posizionarsi nello spazio, ha difficoltà a gestire la coordinazione fine, ha difficoltà a memorizzare gesti tecnici e ha difficoltà a mantenere la concentrazione.

A causa di questi piccoli deficit per lui è un po’ più difficile imparare il Karate, ma a la cosa non gli interessa più di molto: a lezione si diverte, si impegna, sta bene e non si scoraggia troppo se alle volte le cose non vengono al primo colpo…e quando si scoraggia i compagni e noi insegnanti siamo lì a dargli man forte.

Durante il 2018 sbuca la possibilità di partecipare ad una gara e, quando chiedo ai ragazzi chi ha piacere di partecipare, il figlio di Daniela dà immediatamente l’adesione.

Non aveva capito subito di cosa si trattasse e, a dire il vero, dopo aver capito che avrebbe dovuto fare degli esercizi davanti a 5 arbitri sconosciuti, in una palestra che non era la sua (e quindi senza punti di riferimento conosciuti) e davanti ad un pubblico…beh stava per fare marcia indietro; ma dopo un chiacchierata con la mamma ed il papà ha confermato la sua decisione.

Il giorno della gara arriva in un batter d’occhio e quel giorno M. e tutti i ragazzi che partecipano sono emozionantissimi: per tutti è la prima gara.

Mentre aspettano il loro turno provano un po’ gli esercizi, allenano la tensione ridendo e scherzando,  guardano le prove degli altri partecipanti e, dopo una lunga attesa estenuante, arriva finalmente il loro turno.

Eravamo emozionati per tutti, ma quando sentimmo chiamare il nome di M. l’emozione aumentò ulteriormente perché, una volta entrato nell’area di gara, M. era solo davanti ai giudici e doveva cavarsela con le sue sole forze.

Inizia la sua prova che ci tiene tutti con il fiato sospeso, 20 secondi circa che ci sono sembrati un’eternità ma, alla fine, c’è la fa! M. esegue tutto l’esercizio correttamente, senza sbagliare nulla e senza “perdersi” nel quadrato di gara! 

Quel giorno il figlio di Daniela, indipendentemente da come si è piazzato, ha vinto! Ha vinto contro le sue insicurezze, contro le sue paure e contro i suoi limiti. Ha avuto il coraggio di andare oltre la sua “zona di confort”, di mettersi alla prova e di sfidarsi e beh, quel giorno M. è diventato un po’ più grande.

Cerca qualcosa che insegnasse a mio figlio a gestire le sue emozioni e così ho pensato di fargli provare karate.Mio figlio si è subito innamorato di questo sport che segue con grande passione.


Da quando frequenta il corso ha rinforzato un po’ la sua muscolatura ma soprattutto ha aumentato la sua capacità di concentrazione e  la sua autostima.

Nel Dojo ho trovato una grande attenzione nei confronti dei bambini ed un ambiente giovanile dove viene insegnata la disciplina ed il rispetto delle regole.

Daniela Milo, , Mamma di M.

Perché proprio il karate?

Perché il karate è una delle discipline sportive con il più alto grado di completezza che esistano.

Nel 1984 uno studio scientifico pubblicato sul Times inserì il karate tra i primi 3 sport al mondo per grado di completezza.

Infatti il karate permette di lavorare su:

  • Coordinazione fine
  • Equilibrio
  • Respirazione
  • Conoscenza del corpo
  • Autocontrollo
  • Forza
  • Flessibilità e Mobilità

Cosa significa che il corso è ideato appositamente per i bambini?

Nelle arti marziali solitamente si tratta il bambino come un adulto in miniatura, da noi non è così!

Ogni singolo aspetto del corso (la didattica, le metodologie di allenamento, l'approccio con il piccolo allievo, gli esercizi fisici e tecnici, la suddivisione in classi) è ideato sulle esigenze dei bambini; nel rispetto delle loro necessità e delle loro capacità.

Questo ci permette di fornir loro il miglior percorso formativo per bambini nell'ambito delle arti marziali che tu possa trovare!

Non ci credi? Leggi i benefici che hanno avuto Valentina e Abhinav!

"Mio figlio aveva frequentato per 3 anni un'altra scuola, poi il maestro è andato in pensione e quindi cercavamo una giusta sostituzione, adeguata sia a livello sportivo che a livello umano. Abbiamo provato altre 3 palestre, ma Abhi le ha bollate tutte come "non entusiasmanti".  Da voi ha trovato l'entusiasmo necessario per superare "l'abbandono" del primo maestro. Io ho trovato competenza, serietà e grande sensibilità. Sicuramente Abhi ha migliorato la sua tecnica; in più ho notato che molto difficilmente rinuncia agli allenamenti. Questo è segno evidente che al Dojo sta bene e si sente "a casa". È un bel corso, in un bell'ambiente, con belle persone. Si lavora ma in armonia, in allegria. Gli istruttori sono attenti, precisi, competenti, accoglienti, sensibili, allegri...insomma, tosti!! Ero molto contenta del Maestro Danilo sia per mio figlio che per me era un punto di riferimento. Placava le mie ansie di mamma. Avevo l'angoscia di non trovare più nulla di adeguato alle nostre aspettative. Poi abbiamo incontrato queste due "creaturine", maestri bambini che come età potrebbero essere miei figli ma...grandi cuori, grandi doti tecniche e grande umanità. Grandi capacità e sensibilità Che altro si più chiedere? La giovane età può essere solo un vantaggio, hanno tanti anni ancora per "crescere insieme"...spero si possa fare insieme tanta, tanta strada. Abhi non ha fratelli, ma questi maestri potranno un giorno essere i suoi fratelli maggiori."

Anna Maria Laurenzano , Mamma di Abhinav

“Volevo far svolgere a mia figlia uno sport che avesse le caratteristiche di una vera e propria disciplina sportiva e che le permettesse di acquisire sicurezza fisica e mentale. Ho scelto il Dojo per l'ambiente che siete stati in gradi di creare. Un ambiente raccolto dove ogni bambino viene seguito nel modo più appropriato. Quello di karate ragazzi è un corso completo, il lavoro degli istruttori è estremamente professionale, costante e rivolto alle esigenze de ogni partecipante. Voglio ringraziare gli istruttori: il Maestro Eugenio e Valeria per aver pensato ad un corso rivolto ai più piccoli. Hanno saputo interessare e avvicinare i bambini ad una disciplina che servirà loro per la vita. Questo grazie ad un equilibrio sportivo e mentale, ad una disciplina fondamentale applicabile ad ogni situazione di via quotidiana. Contemporaneamente la soddisfazione è quella di saper che mia figlia possa essere in grado di difendersi. La vedo serena e motivata a portare avanti questa disciplina.”

Rosella Rossi, Mamma di Valentina

Cosa offre il nostro corso di karate a tuo figlio?

Un corso basato sulle esigenze dei più piccoli

La crescita è un qualcosa di complicato e delicato, per questo l'allenamento dev'essere ben ideato e strutturato sulle esigenze del piccolo.

Ogni allenamento tiene conto delle esigenze dei nostri piccoli samurai, delle fasi sensibili e delle loro possibilità senza mai scordarsi della loro necessità principale: divertirsi!

Tuo figlio si allenerà in un vero Dojo giapponese

Il tuo piccolo samurai non si allenerà in una palestra di fitness, in una sala affittata o in un capannone con delle materassine ma avrai la possibilità, unica in Alessandria, di allenarti in un vero Dojo giapponese; un luogo sospeso nello spazio e nel tempo e lontano da schermi!

Inoltre avrà a disposizione la migliore attrezzatura specifica per degli allenamenti su misura per lui!

Supporti didattici

Visto che il karate non è fatto solo di calci, parate e pugni abbiamo ideato un apposito libro per ogni piccolo samurai che si allena con noi, che lo accompagnerà e lo aiuterà nel suo percorso

Un corso a numero chiuso

Al contrario di altre palestre noi preferiamo allenare pochi bambini accuratamente piuttosto che avere tanti allievi e poi non riuscire a dedicare ad ognuno di loro le attenzioni che si meritano. Ogni anno, infatti, prendiamo massimo 16 allievi in ogni corso

Questo permetterà a tuo figlio di essere seguito in modo accurato e dettagliato e di non farlo sentire mai solo "un numero"

Un insegnate speciale

Tuo figlio verrà seguito da un insegnante davvero speciale!

Eugenio infatti, oltre a vari riconoscimenti e ad essere uno dei più giovani IV Dan d'Italia è anche l'unico in Alessandria che ha pubblicato un libro sulla storia e la filosofia del Karate assieme al Maestro Ferdinando Balzarro, vero gotha del karate italiano (il libro è intitolato "On The Road" ed è edito dalla Om Edizioni).

Ecco qui alcune delle sue qualifiche tecniche:

  • Istruttore 4° dan di Karate;
  • Istruttore 2° dan Ju Jitsu;
  • Vincitore del Memorial "Gianni Notti";
  • Vincitore dell'Attestato di Benemerenza degli azzurri d'Italia
  • Membro della Stunt Crew di Dark Resurection Vol. 0
  • Co-autore di “On the Road (sulla Via) – Dialoghi all’ombra del Do” per la OM edizioni assieme al Maestro Ferdiando Balzarro.
  • ELAV Specialist Certification in preparazione atletica sportiva
  • Specializzazione in attività motoria per l'età evolutiva

Se vuoi vedere il suo curriculum completo clicca qui

Stage ed eventi di rilevanza nazionale

Ogni anno tuo figlio avrà la possibilità di partecipare a stage ed allenamenti speciali dove potrà allenarsi con i maestri più importanti di Italia (e non solo), ampliando così il suo bagaglio di esperienze.

Oltre a questo avrai la possibilità di partecipare a degli stage, degli allenamenti speciali, riservati esclusivamente agli iscritti al Dojo, dove andremo ad approfondire alcuni aspetti che generalmente non si possono affrontare semplicemente durante gli allenamenti.

Guarantee Box icon-style-23

Inoltre...il nostro è l'unico corso di karate per bambini con garanzia soddisfatti o rimborsati

Si sa: i bambini cambiano idea in fretta. Quello che oggi amano domani potrebbe non piacergli più; inoltre per loro a volte è difficile inserirsi in un nuovo ambiente, in un nuovo gruppo e rapportarsi con dei nuovi insegnati.

Per questo abbiamo deciso di offrire a te e tuo figlio la garanzia Soddisfatti o Rimborsati!

Se dopo il periodo di prova tuo figlio si vorrà iscrivere, avrete tempo 30 giorni dalla data della sua iscrizione per decidere se il karate fa per lui o se, invece, quest’attività non rispecchia le sue (o le tue) aspettative.

Qualora non fosse così basterà che tu ce lo dica e verrai rimborsato della quota che hai versato (eccezion fatta per 10€ che corrispondono alla quota di tesseramento che, per legge, non è rimborsabile).

Perché dovresti far provare a tuo figlio il nostro corso?

La parola hai genitori dei bambini che praticano da noi...

“Io e mia moglie eravamo alla ricerca di un luogo in cui nostra figlia potesse imparare una disciplina che ne migliorasse il comportamento. Avevo l’esigenza di darle delle regole da seguire in modo che possa avere, in futuro, la capacità di auto-gestirsi. Dopo il periodo di prova abbiamo constatato che Clara era entusiasta della palestra, dell’ambiente e degli insegnanti con cui aveva a che fare e ciò ci ha permesso di capire che era il posto giusto. Ultimamente ha cambiato abbastanza il modo di porsi, accettando con più facilità le decisioni e ciò che le viene detto nelle varie situazioni che si vengono a creare durante la giornata.”

Cataldo L., Papà di Clara

"Desideravo per mia figlia un'attività che la coinvolgesse anche a livello emotivo oltre che fisico. Vanessa ha manifestato subito entusiasmo ed interesse e racconta che gli esercizi, con il passare del tempo, la fanno sentire più energica. Mia figlia ha iniziato per curiosità ma più passavano i giorni e più l'entusiasmo cresceva e soprattutto raccontava che si stava divertendo molto! Quindi una soddisfazione, per noi genitori, constatare che avevamo trovato il posto giusto dove poter far svolgere a nostra figlia esercizi utili per il corpo, riflessioni e regole serie da seguire per imparare ad ascoltare e a concentrarsi e soprattutto un posto dove divertirsi!"

Sonia Savoia, Mamma di Vanessa

"Cercavo per mia figlia un'attività fisica, ma che allo stesso tempo insegnasse anche a stare con gli altri e a rispettare le regole. Del Dojo mi piacevano l'ambiente e la professionalità degli istruttori. Martina ha finalmente trovato uno sport a cui partecipa volentieri con benefici sia per il corpo che per la mente. Gli istruttori sono professionali, competenti ma quando necessario anche capaci di far rispettare le regole"

Cristina Massolo, Mamma di Martina

"Avevamo l'esigenza d'insegnare a nostra figlia delle regole e un po' di disciplina. Ho ritenuto gli insegnanti del Dojo molto qualificati e particolarmente abili coi bambini. Da quando frequenta il corso Clara ha sicuramente più autocontrollo e conoscenze di se stessa e gli istruttori sono diventati un punto di riferimento per l'educazione di nostra figlia. Eugenio e Valeria sono ottimi insegnati e persone estremamente coinvolte nell'allenare, educare e crescere i bambini. Le reputo delle eccellenti guide, non cambierei mai la palestra per mia figlia perché quando allenano questi bambini ci mettono l'anima, una competenza e una sensibilità rara!"

Marcella Lettieri, Mamma di Clara

Hai ancora qualche dubbio? Ecco le domande che ci vengono fatte più frequentemente in merito al corso:

Quali sono gli orari ed i giorni delle lezioni?

Le lezioni per i principianti sono il Martedì ed il Giovedì dalle 17.00 alle 18.00.

Le lezioni per gli avanzati (dalla cintura gialla in su) sono il Lunedì ed il Mercoledì dalle 17.30 alle 19.00

Perché i corsi sono divisi in fasce d’età?

Perché questa soluzione mi dà la possibilità di creare gruppi di ragazzi omogenei e di poter lavorare sulle loro fasi sensibili, ovvero quel periodo di tempo entro il quale determinate capacità godono del miglior margine di allenabilità e miglioramento nelle varie età. La loro corretta e tempestiva stimolazione è quella che può portare i massimi benefici aumentando “l’intelligenza motoria” di tuo figlio. Interventi tardivi invece non consentiranno un adeguato sviluppo anche a fronte di un maggiore impegno.

C’è la possibilità di far fare della gare a mio figlio?

Sì. Non incentro l’allenamento dei ragazzi sull’agonismo, ma credo sinceramente che, se affrontata nella maniera corretta, dandole il giusto peso (e non quello di una competizione olimpica) e se il bambino ha piacere a parteciparvi la gara possa essere un momento di grande formazione per il ragazzo. Però non obbligo mai nessun bambino a parteciparvi, l’adesione ad una gara dev’essere una sua libera scelta, ne mia, ne dei genitori.

Tutte le regole delle arti marziali non creano un ambiente troppo severo?

La disciplina è necessaria perché altrimenti diventa difficile tenere la classe ed insegnare ai ragazzi, ma sono io il primo a non amare gli ambienti eccessivamente severi e seri. Chiediamo solo al bambino di comprendere che c’è un momento per giocare e divertirsi ed uno per lavorare ed impegnarsi. Le regole sono state fatte a loro misura e non sono mai state reputate da nessun ragazzo o genitore eccessivamente pesanti, ovvio è che però i genitori per primi devono aiutarci a farle rispettare.

È obbligatorio fare attività scalzi?

Sì. In primo luogo è una regola delle discipline marziali che si accetta in ogni palestra. In secondo luogo l’attività scalzi permette al bambino di riprendere contatto con il terreno, di riscoprire la sensazione del piede nudo sul legno e di ricominciare a percepire la sensibilità della zona plantare. Inoltre sulla pianta del piede sono presenti una serie di baropressori (sensori di pressione) che si “addormentano” per via dell’uso continuo della scarpa, l’allenamento scalzi fa parte del percorso di riscoperta e controllo del corpo. Se per caso avessi paura di verruche o simili però ti posso assicurare che puoi stare tranquilla, da anni sanifichiamo il dojo ogni sera.

Il karate è una disciplina violenta?

“Rinuncia alla violenza”, questa è una delle 5 regole auree del karate. Questa disciplina, anche se venne ideata per insegnare a difendersi, ha ben poco a che vedere con la violenza a tal punto che ogni esercizio inizia sempre con una tecnica di parata, mai con una tecnica di attacco. Chi insegna cose diverse da queste non insegna karate e chi cerca cose diverse da queste non trova spazio nel nostro dojo. È nostra premura far capire ai bambini che la violenza è un qualcosa da evitare a tutti i costi e che non è la soluzione di niente, l’idea che il karate sia una disciplina violenta deriva da un retaggio desueto nato, probabilmente, con la filmografia delle arti marziali degli anni ’70-’80, soprattutto di matrice cinese, dove sovente i giapponesi, che praticavano karate, erano i cattivi.

Mio figlio può frequentare una lezione alla settimana?

No, è richiesta la frequenza ad entrambi gli allenamenti settimanali. Il karate è una disciplina che richiede molta pratica e costanza e una frequenza sporadica porta il bambino ad apprendere poco e niente ed a diventare un peso per il gruppo. Questa nostra decisione viene da un’esperienza di 4 anni in cui abbiamo permesso ad alcuni ragazzi di frequentare una sola lezione settimanale e che ha portato costantemente a quanto appena descritto.

Il karate non è uno sport di serie B. Sviluppa la coordinazione fine, il senso del tempo, dello spazio e la percezione del corpo nello spazio oltre che il controllo di quest’ultimo, doti che richiedo molto tempo e pratica e che non possono essere sviluppate con un solo allenamento settimanale.

I ragazzi sono obbligati a fare l’esame di grado?

I ragazzi accedono all’esame di grado se hanno frequentato il 75% degli allenamenti e si pensa che siano in grado di sostenerlo, altrimenti preferiamo rimandare ad una sessione successiva. Per poter cambiare cintura, quindi, sono obbligati a sostenere l’esame che è sempre ideato in base al percorso fatto durante l’anno. Al contrario delle altre palestre però noi non riteniamo l’esame un pro forma senza significato è quindi possibile che il ragazzino non passi l’esame. Se il ragazzo pensasse che “tanto l’esame lo passa” il valore formativo di un evento del genere sarebbe del tutto nullo e il ragazzo non sarebbe spronato ad impegnarsi.

I genitori possono assistere alle lezioni?

No, i genitori non possono assistere alle lezioni. Questo perché sovente i ragazzi si distraggono o, ancora peggio, i genitori si reinventano esperti e maestri disturbando l’allenamento e confondendo i piccoli.

Sei pronto a dare a tuo figlio tutti gli strumenti per affrontare il futuro serenamente e con successo?

Richiedi ORA, SENZA ALCUN RISCHIO, la settimana gratuita per tuo figlio e, se dopo la prova, vorrà iscriversi al corso, riceverai uno sconto del 50% sul primo mese!

ATTENZIONE! DECIDI IN FRETTA: questa promozione è valida solo fino al 31/01/19 e i posti al corso sono limitati!!

Compila il modulo qui sotto e ricevi subito la settimana gratuita per tuo figlio

privacy Proteggeremo la tua privacy e non ti invieremo mai SPAM!

Il corso di karate bambini di Alessandria

Preferisci chiamarci o venirci a trovare?