L’educazione fondamentale di un karateka

Non è un segreto che nel mondo del Karate, come in molti altri ambiti, l’ignoranza possa essere un ospite indesiderato. Oggi, con te, voglio condividere questa mia riflessione e forse aiutarti a comprendere un po’ di più non solo il Karate, ma l’importanza di conoscere a fondo quello che amiamo.

Perché un altro libro sul karate?

Mi sono spesso chiesto se fosse davvero necessario aggiungere un altro volume alla vasta letteratura sul Karate. La risposta, però, si è rivelata un sonoro “sì”. Nonostante la mole di informazioni disponibili, mancava un’opera che riassumesse le nozioni fondamentali della disciplina in modo chiaro e accessibile, soprattutto per coloro che si avvicinano per la prima volta a questo mondo. Con “Passeggiando per la via – Storia, riti e gesti del Karate“, ho voluto colmare questa lacuna, rispondendo a un bisogno profondo di conoscenza autentica.

La scintilla che accende la riflessione

La realizzazione della mia ignoranza su alcuni aspetti fondamentali del Karate è arrivata inaspettatamente durante una conversazione casuale con mio padre. Non sapere rispondere a domande basilari su una disciplina che praticavo da anni è stato un duro colpo. Questo momento di consapevolezza mi ha spinto a intraprendere un percorso di studio e approfondimento che ha radicalmente trasformato la mia pratica e il mio insegnamento.

L’importanza dell’educazione nel karate

Durante i miei anni di pratica, ho notato una carenza diffusa di conoscenze di base tra praticanti di tutti i livelli, inclusi istruttori e maestri. Questa osservazione non solo ha confermato la necessità del mio libro, ma ha anche ispirato la creazione di contenuti didattici complementari per i miei studenti, sia in formato cartaceo che digitale.

Karatepedia: un canale per la conoscenza

Con il podcast “Karatepedia” e il canale Telegram “Karate Anywhere”, ho cercato di creare spazi dove condividere lezioni, riflessioni e approfondimenti sul Karate, rendendo l’apprendimento un processo attivo e coinvolgente. L’idea è quella di fornire non solo tecniche, ma anche contesto storico e filosofico, essenziale per chi vuole non solo praticare ma vivere il Karate.

Un libro, un viaggio

La pubblicazione indipendente del mio libro è stata una sfida, soprattutto nell’ambito della distribuzione e della correzione degli errori. Tuttavia, questo processo mi ha insegnato molto sulla perseveranza e sull’importanza di offrire materiale di qualità ai miei lettori e studenti.

Il futuro del karate e l’educazione dei praticanti

Guardando avanti, il mio obiettivo è continuare a espandere l’offerta formativa disponibile per i praticanti di Karate, dai più giovani ai più esperti. Voglio assicurarmi che tutti i miei studenti abbiano accesso a risorse che arricchiscano la loro pratica e li aiutino a diventare non solo migliori karateka ma anche persone più informate e consapevoli.

L’ignoranza non è un reato ma…

Ti invito a riflettere sull’importanza della conoscenza nel tuo percorso di karateka. Non accontentarti delle informazioni di base che ricevi; cerca, studia e approfondisci. In un’epoca in cui l’informazione è a portata di mano, sii curioso e proattivo. E se il tema ti appassiona, dai un’occhiata al mio libro o iscriviti al canale per non perderti nessuna delle nostre discussioni.

Ricorda, l’ignoranza non è un reato, ma va combattuta con l’educazione e la conoscenza.

Ti va di sentirci?
Ogni giorno pubblico un micro podcast sul mio canale Telegram. Condivido qualche chicca sul karate, ti racconto qualcosa della mia vita da insegnante, rispondo alle domande degli iscritti al canale o semplicemente condivido qualche mio volo pindarico.
Per iscriverti devi semplicemente cliccare sul link qui sotto:

👉 ISCRIVITI AL MIO CANALE TELEGRAM

Puoi ascoltare il podcast anche su:

Eugenio

Dal 2009 Eugenio Credidio contrabbanda karate autentico ad Alessandria e nel web e insegna a riconoscere, prevenire e combattere la violenza. Oltre al sui dojo di Alessandria gestisce il canale YouTube di karate tradizionale più seguito d'Italia. Ha ideato il metodo di autodifesa Urban Budo che è stato riconosciuto dal CONI nel 2019. Nel 2013 ha pubblicato assieme al Maestro Balzarro, "On the road" per la OM edizioni e, nel 2020, "Passeggiando per la Via - Storia, riti e gesti del karate".

I Pirati del Karate

Ogni settimana scrivo una mail riservata ai Pirati del Karate.

I karateka liberi della nostro Repubblica Indipendente.

Sono karateka liberi che praticano per la gioia di praticare, che si oppongono allo strapotere delle Federazioni e che vogliono salvare il Karate.

Scrivo loro approfondimenti, spunti, riflessioni, suggerisco libri e condivido strategie per l’allenamento.

Vuoi essere uno di noi?

Altri articoli che ti potrebbero piacere:

Il karate del futuro

Il karate del futuro

Come deve essere il karate del futuro? È possibile strutturare un karate moderno, che parli alle persone di oggi, che aiuti le nuove generazioni a...

Cos’è il Do?

Cos’è il Do?

Qualche tempo fa, leggendo, ho scoperto che 'Tao' significa via in cinese, e in giapponese si traduce come 'Do'. Questa rivelazione ha scatenato una...