Lezioni di Karate: esistono i calci bassi nel karate?

Ti va di sentirci?
Ogni giorno pubblico un micro podcast sul mio canale Telegram. Condivido qualche chicca sul karate, ti racconto qualcosa della mia vita da insegnante, rispondo alle domande degli iscritti al canale o semplicemente condivido qualche mio volo pindarico.
Per iscriverti devi semplicemente cliccare sul link qui sotto:

👉 ISCRIVITI AL MIO CANALE TELEGRAM

Oggi rispondo alla seconda domanda di Federico (se ti sei perso la prima la trovi nel video precedente a questo link: https://www.youtube.com/watch?v=ptVLwu5HNHA&t=14s) ovvero: esistono i calci bassi nel karate?

La domanda più corretta sarebbe:  esistono i calci alti nel karate? 

Infatti, nel karate tradizionale, non si fa un grande uso dei calci alti. Basta guardare gli stili più antichi come il Goju Ruy per vedere che i calci solitamente vengono portati dalla vita in giù. 

Questo perché, a livello applicativo, i calci bassi sono più efficaci, soprattutto se pensiamo al karate come strumento per la difesa personale.

Quando tiriamo i calci alti dobbiamo combattere la gravità e, se siamo su un terreno sconnesso o sdrucciolevole (come può accadere durante un’aggressione) mantenere l’equilibrio può risultare particolarmente complicato.

Inoltre la leva di un calcio alto è sfavorevole rispetto a quella di un calcio più basso.

I calci alti sono stati inseriti in un secondo tempo, nel karate moderno e, negli ultimi anni sono stati particolarmente incentivati, soprattutto nell’agonismo, per rendere il karate più spettacolare (infatti nel kumite il calcio al viso paga di più a livello di punteggio).

Per cui, mio caro Federico, sì, i calci bassi esistono.

In effetti ogni calcio che facciamo nel karate può essere portato alto, medio o basso, basta solo allenarlo.

Esistono poi i calci bassi per antonomasia che sono il fumikiri ed il fumikomi.

Nel video ti spiego tutto nei minimi dettagli e ti mostro anche un esercizio molto semplice per allenare le varie altezze, buona visione

Ps: ti ricordo che se vuoi scoprire tutti i segreti sulla storia, i nomi, i riti e i gesti del karate trovi il mio libro qui:https://www.amazon.it/Passeggiando-Via-Storia-gesti-Karate/dp/B08GG2DMSN/

Eugenio

Dal 2009 Eugenio Credidio contrabbanda karate autentico ad Alessandria e nel web e insegna a riconoscere, prevenire e combattere la violenza. Oltre al sui dojo di Alessandria gestisce il canale YouTube di karate tradizionale più seguito d'Italia. Ha ideato il metodo di autodifesa Urban Budo che è stato riconosciuto dal CONI nel 2019. Nel 2013 ha pubblicato assieme al Maestro Balzarro, "On the road" per la OM edizioni e, nel 2020, "Passeggiando per la Via - Storia, riti e gesti del karate".

I Pirati del Karate

Ogni settimana scrivo una mail riservata ai Pirati del Karate.

I karateka liberi della nostro Repubblica Indipendente.

Sono karateka liberi che praticano per la gioia di praticare, che si oppongono allo strapotere delle Federazioni e che vogliono salvare il Karate.

Scrivo loro approfondimenti, spunti, riflessioni, suggerisco libri e condivido strategie per l’allenamento.

Vuoi essere uno di noi?

Altri articoli che ti potrebbero piacere: